Shampoo

Per avere capelli forti, luminosi e sani bisogna sapere quale prodotto scegliere. La nostra selezione di shampoo di nicchia ti aiuterà ad ottenere la chioma disciplinata che avete sempre desiderato, grazie ad una vasta gamma di prodotti adatti alle diverse tipologie di capello, arricchiti solo con ingredienti della più alta qualità, per una detersione completa e delicata.
Pagina
Imposta la direzione crescente

Shampoo per capelli di nicchia: scopri tutta la selezione!

Prendersi cura dei propri capelli è uno step fondamentale non solo per la salute del proprio corpo (i capelli servono a proteggere il cuoio capelluto), ma anche per integrare nella propria routine di cura uno step che ci faccia sentire bene, in ordine. Avere capelli sani e luminosi è, inoltre, sempre un buon biglietto da visita! In questa sezione di 50-ml.it troverai i migliori shampoo di nicchia, arricchiti con ingredienti di altissima qualità, per tutte le tipologie di capello. Visto che sappiamo che comprare il prodotto giusto può essere un'impresa (shampoo Idratante, rinforzante, lisciante, sicuro per il colore, addensante…che confusione!), abbiamo deciso di aiutarti raccogliendo alcune informazioni utili.

Definisci il tuo tipo di cuoio capelluto

"Qual è il miglior shampoo per me?" è una domanda tutt’altro che scontata: quante volte ci si ritrova ad utilizzare prodotti per capelli completamente a caso, per poi ritrovarsi con una chioma secca e il cuoio capelluto irritato? Anche se è vero che lo shampoo è innanzitutto un agente di pulizia dei capelli, è altrettanto importante considerare anche il cuoio capelluto quando si procede alla scelta. Ecco come capire qual è il tuo tipo di cuoio capelluto: un cuoio capelluto che si sente teso dopo il lavaggio (o semplicemente da solo) o un cuoio capelluto che prude (con o senza scaglie) sono segni di una cute secca o tendenzialmente secca. Il cuoio capelluto oleoso sarà riconoscibile poiché più lucido e tendente ad appesantire le radici del capello. Il cuoio capelluto misto, infine, tenderà a diventare oleoso due o tre giorni dopo lo shampoo, rimanendo in equilibrio nel mentre. 

Shampoo per cuoio capelluto grasso

Se il tuo cuoio capelluto tende ad essere oleoso o grasso, è probabile che tu abbia provato decine di shampoo con poca fortuna. Ecco cosa cercare e cosa evitare quando si sceglie uno shampoo per un cuoio capelluto grasso: evita gli shampoo idratanti, liscianti, o pensati per i capelli ricci, che tenderanno ad idratare eccessivamente il cuoio capelluto, già di per sé oleoso. Cerca le etichette che parlano di volumizzazione, rafforzamento o bilanciamento: questi prodotti non sono idratanti e sono più efficaci nel rimuovere l'olio in eccesso. Uno shampoo schiarente o lucidante può essere di grande aiuto per condizioni di cuoio capelluto super-oleoso, ma fai attenzione a non usare troppo il prodotto e a non seccare il cuoio capelluto! Prova un doppio shampoo: come per la doppia pulizia del viso, un doppio shampoo consiste nel lavare i capelli con due shampoo separati per rispondere alle diverse esigenze dello scalpo. Usa un prodotto per pulire efficacemente il tuo cuoio capelluto oleoso, seguita da una formula diversa per lavare le radici delicatamente. Non dimenticarti di prenderti il tuo tempo: massaggia a fondo il cuoio capelluto per rimuovere l’olio in eccesso e risciacqua abbondantemente con acqua tiepida, mai troppo calda. Dopo lo shampoo, evita di lavorare il balsamo sul cuoio capelluto, ma massaggialo solo sulle lunghezze e risciacqua con cura

Shampoo per cuoio capelluto secco

Quando il tuo cuoio capelluto è secco, pruriginoso o con la forfora, scegliere lo shampoo giusto può essere la tua prima linea di difesa contro le condizioni scomode e talvolta imbarazzanti che possono verificarsi. È essenziale scegliere uno shampoo che non aggravi il problema quando hai il cuoio! Evita gli shampoo rinforzanti, fortificanti e volumizzanti: questi prodotti possono privare il tuo cuoio capelluto dell’idratazione necessaria, lasciandoti una sensazione di profondo fastidio e secchezza. Per i cuoi capelluti solo leggermente secchi, con poco o nessun prurito o desquamazione, è bene optare per formule idratanti e nutrienti, magari anche per capelli ricci: questi prodotti incoraggiano la ritenzione dell'umidità e aiutano lo scalpo a rimanere in equilibrio. Anche quando il tuo cuoio capelluto è secco, è importante fare uno shampoo appropriato per ottenere i migliori risultati: scegli ingredienti come il mentolo e l'albero del tè, che possono aiutare con l’idratazione.

Come scegliere lo shampoo in base al tipo di capelli?

  • Capelli fini: cerca shampoo volumizzanti, in grado di dare corpo ai capelli, senza appesantirli.

  • Capelli spessi: gli shampoo idratanti sono ottimi per aggiungere acqua, lucentezza e morbidezza ai capelli spessi che, spesso, mancano di idratazione.

  • Capelli lisci: gli shampoo liscianti o per capelli lisci sono tipicamente ricchi di idratanti extra e agenti liscianti, che hanno lo scopo di aiutare a sigillare la cuticola del capello.

  • Capelli mossi: gli shampoo equilibranti sono in genere un’ottima via di mezzo per questa tipologia di capello. Non sono troppo idratanti, ma non seccano nemmeno i capelli.

  • Capelli ricci: cerca shampoo molto idratanti, che contengono ingredienti in grado di ridurre l'effetto crespo, senza appesantire i ricci.

  • Capelli danneggiati/colorati/fragili: gli shampoo rinforzanti o fortificanti sono ottimi per i capelli danneggiati, troppo deboli o fragili, perché di solito contengono proteine extra destinate a ripristinare il fusto del capello. Molti shampoo per capelli colorati sono, inoltre, in grado di proteggere il tuo colore e renderlo più vibrante più a lungo.

  • Capelli bianchi: scegli shampoo delicati, in grado di tonalizzare la tua chioma per mantenerla candida e con un colore uniforme.

  • Capelli biondi: opta per uno shampoo pensato per valorizzare i riflessi e mantenere il colore, senza ingiallire il capello.

Nel caso tu soffra di un fastidioso problema di forfora opta per uno shampoo delicato o specifico per questa problematica e ricorda di detergere il cuoio capelluto con regolarità (la forfora è, spesso, causata da un cuoio capelluto grasso e irritato). Nei casi più gravi, rivolgiti sempre al tuo dermatologo di fiducia.

5 errori comuni quando si lavano i capelli.

  • Non bagnare bene i capelli. La maggior parte delle persone non bagna a fondo i capelli prima di applicare lo shampoo. Ogni ciocca deve essere non solo inumidita, ma intrisa di acqua (basta solo un minuto sotto l’acqua corrente!) a fondo per ottenere una pulizia profonda. Se i tuoi capelli sono particolarmente densi - non necessariamente spessi, solo densi - scorri attraverso le dita per controllare che l'acqua sia arrivata dalla radice alle punte dei tuoi capelli.

  • Usare troppo shampoo. Ti sei mai chiesto quanto shampoo ti serve? Soprattutto quando si utilizza uno shampoo di lusso, la cosa non è irrilevante. Per i capelli corti, punta alla dimensione di un nichelino, per i capelli medio-lunghi, punta a mezza noce. Se hai i capelli lunghi, ad una noce di shampoo. Diluisci il prodotto e applicalo solo alla radice, massaggiando con attenzione.

  • Saltare il cuoio capelluto. Iniziare dal cuoio capelluto è cruciale: se hai mai fatto uno shampoo professionale in un salone, sai quanto tempo passano le parrucchiere sul tuo cuoio capelluto. Non è solo un massaggio improvvisato alla testa: l’ideale sarebbe frizionare con decisione (ma senza troppa forza!) il cuoio capelluto per almeno 3 minuti. Concentrare i tuoi sforzi iniziali di shampoo sul cuoio capelluto aiuta a rimuovere lo sporco, il sebo e gli accumuli di prodotto. Dopo aver strofinato il cuoio capelluto per tre minuti, è il momento di risciacquare. Un risciacquo veloce di 15 secondi dovrebbe essere sufficiente, ma a seconda del tuo tipo di capelli, potresti aver bisogno di un po' più di tempo.

  • Non risciacquare accuratamente. Anche i migliori shampoo di lusso possono lasciare dei residui e appesantire il capello, se non risciacquati adeguatamente: dedica almeno 1 minuto al risciacquo, massaggiando tutti punti della testa, così da identificare eventuali aree in cui potrebbe essersi accumulato del prodotto in eccesso.

  • Applicare il balsamo anche alla radice. Il balsamo serve a nutrire le lunghezze: se applicato sul cuoio capelluto, esso rischia di appesantire e ungere le radici. Meglio, quindi, massaggiare il balsamo solo dall'altezza delle orecchie in giù (scopri i nostri balsami di lusso qui).

50ml ha selezionato i migliori shampoo di lusso direttamente dal mondo della nicchia: scopri marchi come Oribe, Olaplex, R+Co, Molton Brown e Hemp Care! Questo e molto altro su 50-ml.it. Se hai dubbi o domande, non esitare a contattare il nostro Servizio Clienti. Utilizza i filtri disponibili sul sito per trovare il prodotto più adatto a te e ai tuoi capelli!