Profumi invernali. Il meglio per la stagione fredda.

Profumi invernali. Le migliori fragranze per questa stagione.

È arrivato il nuovo anno e per i più fortunati c’è ancora qualche giorno di vacanza da godersi. Se fossi in loro, vorrei trascorrere interi pomeriggi nel tepore di casa, magari profumando le stanze con fragranze speciali o semplicemente lasciando bruciare una candela e godermi la sua delicata essenza. Se però amate girare per le strade della città in cerca di un ultimo regalino, approfittando di questo gennaio, forse vi farà piacere sentire quali sono i miei consigli per i migliori profumi invernali 2018!

Il primo tra i profumi invernali che mi viene in mente è Byredo Oud Immortel EDP. Un'eau de parfum legnosa e molto particolare, creata per gli amanti dell'oud ma senza l'oud e forse è proprio questa contraddizione la sua più grande forza.

Ben Gorham, creatore di Byredo, ha voluto realizzare una fragranza che richiamasse l'oud senza però utilizzare questa materia prima, ormai molto usata nella profumeria artistica. Gli incensi nelle note di testa donano un'elegante scia ambrata mentre il tabacco delle note di fondo conferisce complessità e profondità, e questi elementi uniti alle note di patchouli e papiro nel cuore, conferiscono un’aura fumosa alla fragranza. L'eleganza di Oud Immortel è costruita con pochi elementi scelti per donare alla fragranza un aspetto senza tempo. Un piacevole twist al tema delle splendide foreste sempreverdi di montagna!

profumi invernali byredo oud immortel

E se non siete mai sazi di profumi dalle note legnose, provate anche L'Artisan Parfumeur Fou D'Absinthe EDP perché ha una caratteristica unica: è perfetto per una donna adulta così come per un giovane ragazzo. Impossibile, direte voi. E invece il merito di tutto è dell’assenzio, che conferisce a questa fragranza note affascinanti che portano alla follia. Un liquore proibito che vive in bilico tra l'amaro e il dolce, tra il freddo e il caldo, tra il delirio e l'ispirazione. Fou d'Absinthe si apre con la presa d'acciaio di alcol freddo come il ghiaccio, avvolto dal caratteristico gusto dell’assenzio, toccato da un formicolio vivace di angelica. La sensazione unica di "caldo-freddo" continua mentre il freddo morso dell'anice contrasta con il calore di un cocktail di quattro spezie, prima di stabilirsi in una miscela di resina di pino, balsamo d'abete e cisto legnoso.

Profumi invernali laboratorio olfattivo vanhera

Restando sul tema di profumazioni che sanno ricreare atmosfere non definite, Laboratorio Olfattivo Vanhera EDP potrebbe essere la scelta che fa per voi: una fragranza che richiama sensazioni oscure e intriganti. Tutto gira intorno a una vaniglia dalle note dark, un viaggio attorno a un ingrediente unico nel mondo della profumeria che qui vive in conflitto. In Vanhera, una splendida assoluta di Vaniglia del Madagascar cerca di farsi spazio in un universo di ingredienti che la vogliono soffocare: non è la solita vaniglia! In Vanhera la dolcezza è assediata da note speziate, soprattutto pepe, cardamomo e cannella, abbracciata dalle note calde del legno di sandalo e del cashmeran, infine sporcata da karmawood, timbersilk e note ambrate. In questo tripudio di note l’assoluta di Vaniglia riesce lo stesso a far sentire la sua potente nota suadente e a conquistare il cuore e lo spirito di chi le si avvicina!

Ma se state cercando il migliore tra i profumi invernali femminili puntate dritto su Diptyque Do Son EDT: appena ho visto la sua boccetta, mi sono bastati pochi secondi per esserne sicura!  Do Son non è una semplice eau de toilette fiorita, è la quintessenza del poudrè. Questa fragranza si ispira all'infanzia di Yves Coueslant, trascorsa ad Haipong, in Vietnam. Non lontano da quei luoghi, nella stazione balneare di Do Son, suo padre fece costruire una pagoda dove trascorrere piacevoli giornate in riva al mare. Questo profumo rievoca il ricordo di quel luogo in cui dominano sentori di fiori, in particolare la tuberosa, molto amata dalla madre di Coueslant. In Do Son l'incontro tra la tuberosa e la rosa turca dà vita ad un bouquet zuccherino reso più fresco dalle foglie d'arancio e dalle bacche rosa, mentre sul fondo, l'iris e le note muschiate gli conferiscono l’inconfondibile nota poudrè.

Tra i profumi invernali maschili, invece, ce n’è uno che dovete assolutamente provare. Immaginatevi la scena: un distinto gentiluomo entra nel club, toglie il cappotto e tutta la sala si vota per godere della fragranza che indossa. Quale? Può essere solo Frapin Terre De Sarment EDP, non un semplice accessorio da indossare, ma l’evocazione piena di un'atmosfera. In questo profumo prendono vita le colline che circondano Château Fontpinot, l'antichissima dimora dei Frapin. Questa fragranza rappresenta la suggestione della vigna di Segonzac, percorsa in una mattina estiva. La fragranza si apre con note asprigne e fruttate come un grappolo appena colto. Le delicate note di testa, sottolineate dai più ricchi fiori d'arancio, emanano folate di freschezza. Allo schiudersi di Terre de Sarment, una sferzata di cumino tinge la dolcezza cremosa, leggera e fumosa del legno di amyris. Ora ditemi, non è forse un perfetto profumo da interno cappotto?

Profumi invernali Frapin Terre de Sarment
Profumi invernali Carthusia Terra mia

Per concludere, voglio stuzzicare la vostra golosità. Sì, perché Carthusia Terra Mia EDP è un omaggio alla pasticceria napoletana. Una fragranza che si apre con le fresche note di fiori mattutini e di bergamotto, decorate con un tocco di neroli e pepe rosa. Una breve fuga nella città partenopea in cui tutto si mescola con un velo sensuale e seducente formato da accordi di gelsomino e rose. Un bouquet floreale reso ancora più ricco dall’assoluta di fiori d’arancio. Un delicato inizio che lascia improvvisamente spazio a una crema di nocciole e cacao, che aggiunge quel tocco dolce e tenero per rende tutto unico, come Napoli. Nel fondo troviamo accordi legnosi, uniti con ambra, muschio e vaniglia. Ma il vero protagonista è il caffè, che emerge piano e diventa dominante, equilibrando con la sua struttura tutti gli ingredienti, e che rende Terra Mia semplicemente paradisiaco se indossato sulla delicatezza di una fanciulla!

Un profumo va goduto il più possibile, perché ci rappresenta ed è il compagno ideale di ogni momento della nostra giornata. Fatemi sapere quali saranno i vostri profumi invernali e se, secondo voi, ce ne sono altri che meritano di essere condivisi con le persone che vi circondano ogni giorno!

Lascia un Commento